Un caso di reincarnazione documentata: James Leininger

James Leininger è un adolescente che all'età di 2 anni iniziò ad avere dei terrificanti incubi. Poiché essi si verificarono ogni notte, i suoi genitori iniziarono a preoccuparsi. Il piccolo piangeva a dirotto, urlava, stringeva forte i pugni e tirava calci all'aria.

Pare che tutto iniziò quando suo padre lo portò a visitare un Museo dell'aviazione situato a Dallas. All'età di 3 anni, quando il piccolo iniziò a parlare,  mentre giocava, farfugliava strane frasi, come "Il piccolo uomo non può uscire!". Quando i suoi genitori gli chiesero chi fosse "Il piccolo uomo", lui rispose dicendo "Io!". Ciò accadeva sempre quando il bambino giocava con alcuni modellini di aerei. Più imparava a parlare e più raccontava cosa strane e scioccanti.

Iniziò a descrivere in maniera precisa tutti i pezzi di particolari aerei da guerra, abbastanza antichi, e a dire di esser stato un pilota morto in combattimento. L'anno successivo, i genitori decisero di farlo seguire da uno psicoterapeuta specializzato in caso infantili e qui iniziò a raccontare cose ancor più sconcertanti. Disse di aver partecipato alla battaglia di Iwo Jima, combattendo contro i giapponesi a bordo di un aereo chiamato "Corsair", il quale fu colpito e abbattuto.

Fece i nomi e i cognomi di tutti i suoi colleghi militari e in particolare quello del suo miglior amico Jack Larson. I genitori effettuarono diverse ricerche e scoprirono che tutto era realmente accaduto, riuscendo ad incontrare addirittura la sorella del suo miglior amico pilota, la quale confermo' tanti altri particolari.

Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!