Tomas De Torquemada: Il sicario della chiesa cattolica

Il frate che molti associano al demonio in persona, Tomas De Torquemada, fu nominato dalla chiesa cattolica nel 1482, capo dell'inquisizione spagnola. Torquemada in nome del suo Dio arrestò, torturò e bruciò vive migliaia, se non milioni di persone.

Inoltre il frate "demonio" si sporcò di un altro crimine, quello di cui fu accusato qualche secolo dopo Adolf Hitler: la persecuzione degli Ebrei. Tutti gli Ebrei della Spagna furono costretti a lasciare il paese altrimenti la loro sorte era già segnata.

In Spagna comunque non si trovano solo cristiani ed ebrei ma anche i musulmani, per qualche strano motivo che ancora oggi non conosciamo, il frate decise che oltre le "streghe" anche gli ebrei fossero degli eretici. Tra tutte le sue assurde innovazioni e leggi contro gli eretici c'era la "purezza del sangue", chiunque avesse avuto del sangue ebraico nelle suo lignaggio veniva escluso dalla società e marchiato come eretico.

Quello che in questa storia crea scalpore è che lo stesso Tomas avevesse origini ebraiche ma come se nulla fosse continuò il suo compito insabbiando le sue origini. Torquemada apparteneva all'ordine dei frati domenicani che a quel tempo furono nominati dalla stessa chiesa come "i cani del signore" a difesa della loro religione e dei suoi principi ed inoltre godevano anche della stima e della protezione del Re di Spagna.

Autore Ninco89
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!