Sono davvero coincidenze?

Due uomini, nati lo stesso giorno, con lo stesso nome, che svolgono lo stesso lavoro e che muoiono nello stesso incidente per le stesse ferite.

Due presidenti americani Lincoln e Kennedy, eletti a 100 anni esatti di distanza: le loro mogli perdono un figlio alla Casa Bianca, fanno vite del tutto simili e muoiono nelle stesse circostanze mentre i loro assassini si comportano allo stesso modo.

Due 17enni fuggono da due carceri minorili: stesso giorno, stessa ora, stesse modalità, entrambi erano nati lo stesso giorno alla stessa ora.

Due donne nate lo stesso giorno che si chiamano entrambe Edna, partoriscono nello stesso istante e chiamano la figlia con lo stesso nome, i loro mariti fanno lo stesso lavoro sono nati lo stesso giorno, l'altezza e il peso delle due donne è identico

Carl Gustav Jung pubblicò importanti scritti sulle coincidenze significative e le chiamò sincronicità e la sua ipotesi è che ci sia una connessione illogica fra gli eventi senza iterazione di causa ed effetto ma una comunanza impotante.

Voyager attraverso storie reali approfondisce l'argomento sollevando domande su questi eventi ed espone una panoramica che non tralascia le teorie più moderne sulla multidimensionalità, sui mondi paralleli e sulla quantistica.

Siamo di fronte ad una nuova visione del cosmo e della vita?

Ogni risposta apre nuovi scenari e una serie sempre più ampia di domande facendo presente l'unica realtà oggettiva che dice:

Infinito ciò che da sapere ancora c'è.

Vota questo articolo
Play
Condividi

Lascia il tuo commento!