Rinvenuto uno strano oggetto ovale - Il mistero del mar Baltico

Qualche anno fa fu rinvenuto uno strano oggetto ovale, con un diametro di 60 metri, adagiato nelle profondità del mar Baltico. L'oggetto, apparentemente di fattura artificiale, si eleva dal fondale per 3/4 metri ed è stato soprannominato "il grande fungo", per la straordinaria somiglianza che esso ha con questo organismo ben conosciuto a tutti.

Sin dai primi momenti della sua scoperto, il grande fungo del mar Baltico ha suscitato fermento e curiosità nelle comunità scientifiche ed ufologiche di tutto il mondo. Infatti pare che assomiglio tanto all'immaginario che ha la popolazione di tutto il mondo, di un enorme navicella spaziale, un disco alieno.

Tuttavia l'Ocean X (società norvegese nata appositamente per lo studio dell'oggetto misterioso), dopo parecchi studi ed immersione, ha affermato che sicuramente non si tratta di una nave aliena, ma oltre a questo non sanno cosa dire a riguardo. L'oggetto non assomiglia a nulla che sia mai stato ritrovato sul nostro pianeta, sia che si tratti di formazioni naturali, sia di manifattura umana.

Sono stati prelevati dei campioni di materiale dalla superficie del grande fungo e sono ancora ad oggi sotto analisi.

I scettici sostengono che si tratta di una conformazione rocciosa particolare del mar Baltico, che quinda non potrebbe essere paragonata a nulla di ciò che si conosce degli altri mari, ma studiata a parte. Ma gli stessi non sanno dare spiegazione delle forme che la superficie dell'oggeto presenta, pista di atterraggio compresa, si limitano a dire che potrebbe essere una striscia provocata dal rotolamento di un grosso masso.

Autore Karolina
Vota questo articolo
Play
Condividi

Lascia il tuo commento!