Marco Columbro: «Ecco perché gli alieni vengono a farci visita.»

Testimonianza di Marco Columbro, noto conduttore televisivo, che nel 1999 ebbe modo di partecipare ad un avvistamento UFO nei cieli di New York, dopo aver assistito ad una conferenza in quella città.

Secondo lui, tre sono i motivi per cui gli alieni si fanno spesso vedere nei nostri cieli: per prima cosa intendono farci sapere che non siamo soli, poi vogliono avvisarci che stiamo rischiando l'autodistruzione del nostro pianeta, e questo è un male per l'equilibrio cosmico, e infine desiderano interagire con noi, vogliono che la loro esistenza diventi una realtà, e lo fanno a spicchi probabilmente perché dobbiamo abituarci all'idea della loro presenza. Dunque le loro visite sono centellinate, procedendo per gradi affinché il tutto non possa risultare disastroso.

In effetti, noi umani siamo facilmente suggestionabili, soprattutto dalle intelligenze superiori, siamo spaventati perché ci sentiamo indifesi, non avendo in mano tecnologie così sofisticate che ci permettono di attraversare un'intera galassia, come fanno gli extraterrestri, e di conseguenza hanno un potere smisurato a disposizione, che potrebbero utilizzare da un momento all'altro, per distruggerci. E, forse, ci spaventa anche il fatto che fondamentalmente siamo inferiori, siamo limitati alla materia, e l'inconoscibile fa paura, oltre a farci sentire tremendamente piccoli.

Visto sotto quest'ottica è poi naturale che le grandi potenze mondiali cerchino di tenerli segreti, proprio per evitare un panico di massa. La Storia infatti ci insegna, che niente è più furioso e distruttivo di una folla impazzita, anche per il livello di contagio mentale, di cui è capace.

Autore SettimaLuna
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!