Le 10 isole più spaventose al mondo

Lo youtuber ThePaolobe ci presenta le dieci isole più spaventose del mondo, isole ben diverse da quelle che pensiamo noi come posti paradisiaci.

La prima isola che vedremo anche se da lontano è l'isola di North Sentinel che si trova nel Golfo del Bengala abitata da un gruppo indigeno (sentinelesi). Da come potete vedere i sentinelesi non vogliono ospiti e reagiscono lanciando frecce verso le imbarcazioni. Le autorità governative indiane hanno deciso di non interferire con lo stile di vita della popolazione indigena e ha deciso di lasciare il loro habitat alla loro cultura.

Nono posto abbiamo l'isola di Hashima vicino il Giappone dove la parola stessa definisce l'isola a forma di nave. Durante la seconda guerra mondiale infatti gli americani hanno attaccato l'isola pensando di attaccare una nave da guerra. Per anni questa isola forniva carbone alla Mitsubishi grazie alle riserve minerarie ma con l'avvento di nuovi carburanti il paese si è spopolato e adesso l'isola è completamente disabitata. Dal 1973 che questa isola è disabitata e le autorità hanno deciso di non far entrare più nessuno nell'isola con la pena della reclusione per 30 giorni a chiunque fosse trovato sull'isola.

In Messico troviamo L'Isla de la munecas (isola delle bambole), un'isola che nasce da un lago artificiale creato per scopi agricoli. Particolarità di questo luogo è la presenza di bambole impiccate che rappresentano la leggenda di una bambina che morì annegata nel lago. Un contadino vide la scena dell'annegamento e per non essere tormentato dallo spirito della bambina portò delle bambole sull'isola.

Hart Island è considerato uno dei cimiteri più grandi al mondo e secondo alcune fonti sono sepolti in questo luogo più di 1 milione di persone. Sull'isola ci sono vecchi edifici abbandonati una volta adibiti a carcere minorile e ospedale psichiatrico ma la cosa più strana è che nel cimitero non ci sono lapidi.

L'isola di Queimada Grande è conosciuta per il serpente più velenoso al mondo, il Bothrops insularis (ferro di lancia dorato) e di questi esemplari è piena l'isola. Dopo la morte di tutta la famiglia del guardiano del faro la marina portoghese si occupa della manutenzione del faro è sta attenta a i bracconieri che rivendono i serpenti.

Palmyra Atoll è un isola presente nell'Oceano Pacifico e fa parte delle Isole minori esterne degli Stati Uniti d'America. Il posto è paradisiaco ma porta la nomina di essere abitata da fantasmi. Una nave naufrago e solo 10 persone si salvarono approdando su quest'isola. Una seconda nave viene in soccorso ma da 10 persone ne erano rimaste 3 che affermavano che la parte restante delle persone erano state uccise dall'isola. Anni dopo una seconda nave dal nome Palmyra naufragò e da quel momento è stata segnata l'isola sulle cartografie. Nel 1870 sempre vicino a quest'isola una nave scomparì e tutto l'equipaggio è stato trovato morto sulle coste di Palmyra.

L'isola Gruinard è un isola inglese dove nel 1942 l'esercito britannico eseguiva esperimenti per testare le armi batteriologiche e le cavie erano delle pecore legate in un campo. Gli esperimenti furono un successo ma per 50 anni l'isola era off-limits per il rischio di contaminazione.

Al terzo posto l'isola italiana Poveglia dove nel 1645 fu costruito un edificio ottagonale per la difesa della laguna veneziana e successivamente nel 1922 un ospedale per malati mentali dove un medico maltrattava i suoi pazienti. Sull'isola sono state ritrovate circa 160.000 persone morte nel XVI secolo per la peste e si pensa siano state trasportate sull'isola per evitare il contagio. I morti con le loro famiglie venivano portati su quest'isola e bruciati anche vivi.

Secondo posto l'isola di Barsakelmes, considerato un posto dove si trovano alieni, assassini, fantasmi e varie anomalie inspiegabili almeno secondo le leggende. In questo luogo delle persone si sono perse e la cosa più strana è che i soccorritori pensavano di esser stati solo giorni a cercare i dispersi invece erano passati mesi.

Il posto più pericoloso è l'atollo di Bikini dove l'aviazione americana testava le bombe nucleari e bombe ad idrogeno. Per questioni di sicurezza le persone delle isole confinati furono evacuate con un indennizzo per il disturbo.

Autore Nico
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!