Ci sono svariati modelli di lavatrice che diversissimi fra loro, tutti hanno programmi particolari di lavaggio e ci consentono di lavare qualsiasi tipo di vestito e tessuto. Esistono alcune particolarità fondamentali che vanno però prese in considerazione. Si tratta di caratteristiche specifiche che sono decisamente importanti sia durante l’uso della lavatrice, sia in fase di acquisto nel caso fossimo alla ricerca di una nuova lavatrice per sostituire il vecchio modello. In questo articolo breve parleremo quindi di queste caratteristiche essenziali da tenere a mente. In primis bisogna sicuramente considerare la capacità del cestello, la potenza della centrifuga, ma anche la struttura della macchina. Se siete interessati a leggerne di più e volete scoprire tutti i consigli sulle lavatrici oppure conoscere le offerte sul mercato visitate il sito Lavatrice Migliore e la pagina dei modelli di classe energetica A.

La maggior parte dei modelli di lavatrice che troviamo sul mercato ora ha una fascia di prezzo media, e quasi tutte sono dotate di una classe energetica molto buona. Se siamo in fase di scelta dobbiamo prima di tutto soffermarci perciò su altre questioni, non tanto solo sui consumi. Ad esempio dobbiamo considerare la potenza della centrifuga. La potenza della centrifuga è un parametro davvero importante a cui spesso non si da il giusto peso. Il valore in media di potenza della centrifuga delle lavatrici moderne è di 1000 giri, questo valore lo troviamo in quasi tutti i modelli. Se cerchiamo bene però, esistono anche lavatrici, generalmente più costose, che riescono a raggiungere anche i 1400 o 1600 giri. A colpo d’occhio ci pare comunque un buon investimento andare a scegliere la centrifuga più potente, e invece la realtà è ben diversa. Infatti la resa in termini pratici non è molto differente nei modelli a 1000 giri rispetto ai modelli che presentano 1400 o 1600 giri. Usare la centrifuga a livelli molto alti può causare inconvenienti a cui nessuno pone attenzione, infatti bisogna ricordare che la centrifuga è il momento peggiore del lavaggio per i tessuti. In fase di centrifuga le fibre si possono rovinare più di quanto si crede, e se vengono trattate ad alte velocità molto spesso col tempo tenderanno a rompersi. Questo comporta che potremmo ritrovare i nostri vestiti lisi e non avremmo avuto una reale beneficio.