La vera storia delle mummie di Nazca - Frode o scoperta del secolo?

Le famose Linee di Nazca sono uno dei più intriganti misteri dell'archeologia e della storia antica, su questi particolari ritrovamenti sono state dette molte cose e scritti fiumi di parole ma ad oggi pare che di teorie accreditate in toto non ve ne siano ancora.

Come se non bastasse altri incredibili segreti e misteri si celano in questa vasta area situata nel Perù, infatti verso la fine di Luglio 2017 è stata riportata alla luce una mummia con caratterisitche decisamente strane ed inspiegabili. Il corpo aveva carnio allungato e tre dita per mano, un ritrovamento più unico che raro che ha scatenato polemiche in tutti gli ambienti soprattutto quello accademico.

Ecco che il video qui sotto ripercorre l'intera storia del ritrovamento che comincia nel 2014 quando fu scoperta una serie di camere sotterranee all'interno delle quali trovarono una sorta di sarcofago di grandi dimensioni e manufatti di vario tipo. Con le seguenti esplorazioni vennero poi scoperte altre numerose mummie di varia stazza che presentavano caratterisitche diverse da quelle umane.

Già in molti gridavano al falso e le immagini dei reperti ritrovati vennero analizzate in lungo ed in largo, ma ancora ad oggi c'è molto dibattito sulla questione ed a livello accademico questi ritrovamenti non vengono presi minimamente in considerazione.

Quindi, si tratterebbe di una montatura creata ad arte oppure si tratta di una scoperta insabbiata dalle autorità? Inutile dire che gli appassionati della teoria del paleocontatto sono assolutamente favorevoli mentre gli scettici evoluzionisti e meccanicisti gridano allo scandalo.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube The Mysteries of the Origins. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!