La roccia di AL NASLAA: prova di un intervento extraterrestre!

Al Naslaa è il nome di una roccia molto curiosa, che si trova presso l'oasi di Tayma, nel deserto dell'Arabia Saudita.

La particolarità di questa roccia sta nella sua forma perfettamente piana divisa in due parti che sembrano tagliate di netto per lunghezza, che poggiano su una sorta di piedistallo ciascuna, anchessi fatti dello stesso tipo di pietra. Inoltre Al Naslaa è interamente ricoperta di incisioni rupestri che paiono rappresentare animali ed esseri umanoidi in attività indecifrabili. 

Non si sa da quanto tempo questa particolare conformazione rocciosa si trovi lì e in quello stato, ne per quale motivo sia divisa in due parti in quella maniera così insolita, che fin ora non ha trovato riproduzioni simili in natura. La tecnologia che pare essere stata usata (almeno secondo la prima impressione di molti) è una specie di laser che ha reciso la roccia perfettamente in due parti (che giocherebbe a favore della teoria degli antichi astronauti, secondo la quale una specie aliena abbia più volte visitato il nostro pianeta, insegnando alle civiltà preistoriche molte materie come l'astronomia e la geometria). Ma molti scettici sostengono che invece la divisione debba essere attribuita alla conformazione del terreno, alla corrosione della sabbia e magari a qualche scossa di terremoto.

Autore Karolina
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube The Mysteries of the Origins. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!