La geoingegneria è realtà: ecco le prove definitive insindacabili

Negli ultimi anni il dibattito sul web relativo alle cosiddette "scie chimiche" si è allargato molto, nonostante i mass media non affrontino mai la questione, se non relegandola a mera "bufala", senza mai dare spazio o confronto agli esperti che denunciano l'anomalia di queste scie persistenti che solcano i cieli, e che si allargano fino a creare una coltre bianca.
Gli scettici sostengono che si tratterebbe di normali "scie di condensazione" dovute all'effetto della combustione del motore. Ma andando ad aprire un libro di fisica, o più semplicemente consultando wikipedia alla voce "scie di condensazione", si apprende che queste si formano solo a determinate altezze (sopra i 7 km di altitudine) ed a precise condizioni di umidità. Eppure spesso queste scie si vedono ad altezze molto inferiori, pertanto difficile possa trattarsi di scie di condensazione.
Nel video che vi proponiamo, ripreso da un altro aereo in volo, si vede un aereo che inizia chiaramente le irrorazioni, per poi fermarle in modo repentino. Essendo un video girato in volo, si vedono bene e si distinguono i cannelli dalla quale viene nebulizzata la "scia" di sostanze ignote. E si vede chiaramente che cessano "a comando", e non per cessazione di un effetto ambientale.
Qualcuno se la sente di dire che quelle rilasciate dall'aereo mostrato nel video siano "scie di condensazione" ?
Autore veritanwo
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!