La città sommersa, che di cui non si vuole far sapere l'esistenza!

Una scoperta fatta per caso.

Nel 2001 una società incaricata di perlustrare le profondità della costa cubana per i rilievi inerenti i resti di galeoni e altra tipologia di naviglio risalente all'epoca coloniale spagnola e possibilmente carichi di materie prime preziose come oro ed argento, si imbattè in una scoperta sconcertante. Una città sommersa al largo della costa ovest dell'isola di Cuba.

Ma cosa può essere?

Secondo i rilievi effettuati, il complesso risalirebbe ad una età precedente addirittura agli antichi egizi, e si collocherebbe in una età antecedente alle culture precolombiane conosciute.

Ma allora chi l'ha costruita?

Questa popolazione, dimostrerebbe una cultura altamente sviluppata che già conosceva molte tecniche archittettoniche, molto prima che l'archeologia ufficiale le collocasse nelle epoche storiche a noi conosciute. Questa città sommersa potrebbe essere la vera Atlantide che Platone collocava oltre le famigerate "Colonne d'Ercole"?

Chi erano questi architetti così preparati per edificare con tanta cura e maestria tale complesso architettonico? Potrebbe questa scoperta straordinaria, riscrivere la storia e l'archeologia così come percepita ai giorni nostri?

La strana cosa è che le autorità scientifiche e archeologiche di Cuba, dopo la scoperta hanno fatto calare il silenzio su questa scoperta ed al giorno d'oggi pare scomparsa da tutte le testimonianza di tipo scientifico ed archeologico. Perchè?

Forse nasconde qualcosa di talmente rivoluzionario che è meglio non far trapelare?

Autore scheggia10
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube The Mysteries of the Origins. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!