L'incredibile caso del bambino scomparso: Bobby Dunbar

Questo descritto nel video è uno dei casi giudiziari più controversi che si siano mai verificati nel secolo scorso e che ha trovato soluzione solo nel nuovo millennio, nel 2004.

Come tanti casi di cronaca, anche questo è cominciato con la scomparsa di un bambino, tale Bobby  Dunbar, sulle rive di un lago. Dopo svariate ricerche e la posta di una ricompensa da parte della famiglia, fu solo dopo otto mesi che fu ritrovato un bambino che da una descrizione poteva essere il piccolo Bobby.

Questo bambino era sotto la tutela di un uomo di nome William Walters che asseriva di esserne tutore per richiesta della madre Julia Anderson e che il suo nome era Charles. Questa scoperta e la trafila giudiziaria che ne seguì fu un vero evento mediatico per i giornali dell'epoca che dettero molto risalta a tale vicenda. Dopo svariate prove empiriche di riconoscimento del bambino, le autorità presero la decisione finale di darlo in affidamento alla famiglia Dunbar riconoscendolo quindi come Bobby.

Data la natura controversa della vicenda si decise anche di far scontare al signor Walters una condanna di soli due anni di carcere a fronte di una pena molto più severa per questo tipo di reati. Dopo questa decisione gli interessati fecero le loro vite. Nel 2004 un giornalista riprese in mano il caso e decise di sottoporlo a nuove ricerche basate su riscontri scientifici e non su tentativi empirici come all'epoca. La prova del DNA sui resti di Bobby decretò finalmente la sua vera identità. Era davvero Charles Anderson. Purtroppo però di cosa ne sia stato del vero Bobby Dunbar a questo punto non lo sapremo mai.

Autore scheggia10
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube L. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!