L'esperimento del riso di Masaru Emoto: INQUIETANTE!

Quello che viene ripreso in questo filmato è il famoso esperimento del riso di Masaru Emoto.

Un esperimento che è molto semplice da fare e può essere fatto da chiunque. Infatti il riso il viene semplicemente cucinato e viene diviso in due contenitori differenti. Ad uno dei due contenitori viene appiccicato un fogliettino con le scritte positiviste "Ti voglio bene - Ti amo - Grazie" mentre sull'altro contenitore viene appiccicato un foglietto con scritto due parole del campo semantico negativo come "Ti odio - Ti ammazzo''.

I due contenitori vengono sigillati e dopo 8 giorni si notano delle differenze:

  1. Nel primo contenitore (quello che aveva appiccicato il foglietto con le parole gentili) il riso era rimasto quasi del tutto integro.
  2. Nel secondo contenitore (quello che aveva appiccicato il foglietto con le parole cattive) era iniziato a marcire il riso superficialmente.

A distanza di 20 giorni quello che accade è davvero sconcertante.
Il primo contenitore conserva il riso quasi del tutto integro e nelle parti ammuffite vi è presenza di vita come formiche, moscerini, vermi ed altri insetti mentre nel secondo contenitore il riso è completamente ammuffito con nessuna presenza o forma di vita.

Il riso viene condizionato dalle parole, dal comportamento, e da come è esternato il sentimento di una persona.
Un esperimento davvero inquietante che non risulta essere spiegato scientificamente in alcun modo.

Autore Mic5296
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!