L'Eldorado e la teoria della Terra cava - Tutto ciò che bisogna sapere

Il mito dell'Eldorado, la patria degli dei, è legato alla teoria della Terra cava. Il nostro pianeta, cioè, non sarebbe formato da un nucleo incandescente che man mano si raffredda, fino alla crosta, ma di spazi vuoti, che sarebbero abitati da alcuni popoli.

Teorie che muovono dagli scritti di Platone, partendo da Atlantide, la terra situata oltre le Colonne d'Ercole, dove oggi si trova l'Oceano Atlantico. Una terra abitata da popoli in possesso di avveniristiche conoscenze scientifiche, sprofondata però in un giorno e in una notte.

Secondo la leggenda, al momento della scomparsa di Atlantide per una catastrofe naturale, gli uomini migliori furono trasferiti in un luogo chiamato Eldorado. Gli essere degenerati furono invece trasferiti in altro luogo, un continente chiamato Agarta.

Racconti leggendari, che però si trovano nelle tradizioni di popolazioni dell'antichità vissute distanti tra loro: i Maya, gli Egizi, gli Indiani, gli Incas, i Vikinghi. Possibile, allora, che queste leggende abbiano un fondo di verità?

Del resto, anche nella cultura europea diversi autori parlano di passaggi tra le varie zone della Terra.

Molti studiosi sono arrivati ad ipotizzare che in effetti la crosta terrestre possa essere formata da un corpo esterno e da un corpo interno, separati tra loro, e sufficientemente distanti dal nucleo.

In particolare, le ricerche di questo passaggio tra la Terra di sopra e quella di sotto si sono concentrate nei Poli, ma senza alcun esito.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube didydea. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!