Il mistero di Nan Madol - Le rovine che fanno sognare Atlantide

Il mistero di Nan Madol e sicuramente tra quello tra i più intriganti che gli studiosi abbiano mai notato e provato a comprendere appieno. Si tratta di un intricato insieme di piccole isole e canali di fattura artificiale che si trova in Micronesia (precisamente nell'isola di Pohnpei) e che pare essere molto antico.

Balza subito agli occhi le imponenti mura che sono ancora oggi rimaste e che sono formate da pietre basaltiche impilate a formare mura precise ed a pianta rettangolare o quadrata. Fu forse grazie ai viaggiatori europei dell'ottocento che venne scoperta e descritta per la prima volta. Tuttavia quando lo videro versava già in stato di totale abbandono e la vegetazione ricopriva l'area.

La struttura del sito, con tutti i canali costruiti era forse pensata per il transito di imbarcazioni di varia misura e le mure avevano uno spessore di circa 4 metri. Il video poi mostra nel dettaglio le varie zone e soprattutto le camere mortuarie dei regnanti di questo luogo solenne e sperduto.

Anche in questo caso ci si interroga sulle modalità costruttorie di questi antichi popoli che hanno saputo formare queste strutture spostando enormi blocchi in queste zone impervie. Sono varie le storie che si raccontano su Nan Madol e sullla venuta degli Dei che furono in grado di spostare blocchi con facilità.

Leggende di varia natura alcune fantasiose e altre più verosimili aleggiano in questa località unica e sperduta.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube The Mysteries of the Origins. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!