Il misterioso caso di Kaspar Hauser

In questo video il riassunto di una delle storie, realmente accadute, più misteriose degli ultimi duecento anni. La storia misteriosa di Kaspar Hauser. Tutto ebbe inizio a Norimberga nel 1828, quando un giorno, viene ritrovato questo bambino all'apparenza denutrito, avente gravi disturbi sensoriali, spaventato ed impossibilitato a comunicare se non con due sole parole: Kaspar Hauser.

Credendolo il suo nome, fu affidato alle autorità che ne disposero il ricovero presso un istituto dove il suo caso fu oggetto di studio da parte di eminenti dottori dell'epoca. In seguito fu affidato alle cure di un dottore che con cure amorevoli lo educò alle materie scolastiche inn voga ai tempi. Una volta raggiunto un grado di scolarizzazione soddisfacente, Kaspar narrò la sua storia, o almeno ciò che ricordava al medico, ovvero di essere sempre stato rinchiuso in una cella buia e nutrito a pane ed acqua dall' unico contatto umano che avesse mai avuto durante tale periodo. Il suo carceriere.

La sua storia divenne famosissima all'epoca e gli procurò una tale notorietà che lo portò come ospite presso le più rinomate famiglie dell'aristocrazia del tempo e fu oggetto di varie opere letterarie e teatrali. Purtroppo come fu misteriosa la sua infanzia, lo fu anche la sua morte, avvenuta in modo violento in un parco di Ansbach nel 1833. Questo fatto fece scaturire diverse teorie circa la sua vera identità.

Autore scheggia10
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!