Enorme buco nero distrugge un sole - Asassn-14 Li

I buchi neri sono tra gli oggetti più inquietanti e misteriosi dell'intero cosmo, oggetti di incredibile forza distruttrice e dall'immane densità in grado di piegare e fagocitare al proprio interno anche la luce, sono davvero corpi celesti che sfidano la capacità di immaginazione dell'uomo.

Il video proposto qua sotto racconta, tramite una ricostruzione eseguita al computer, di una stella simile al nostro attuale sole che all'incirca 290 milioni di anni fa raggiunse il limite di vicinanza ad un buco nero situato esattamente nel centro della propria galassia. Questo buco nero di dimensioni ciclopiche a causa della sua devastante attrazione riuscì a sbriciolare la stella ingoiandone particamente ogni frammento.

Questo evento fu rilevato nel 2014 grazie al telescopio spaziale Swift; gli studiosi hanno osservato l'enorme quantità di detriti spaziali dovuti a questo immane disastro cosmico. Il momento del terribile risucchio da parte del buco nero ha generato quello che viene definito 'disco di accrescimento', tutto il materiale, cioè che è rimasto oltre l'orizzonte degli eventi con evidente rilascio di energia sottoforma di raggi x.

Il buco nero in questione avrebbe una massa di circa 3 milioni di masse solari, e un orizzonte degli eventi di circa 13 volte quello del sole. Ricordiamo che l'orizzonte degli eventi è una superifcie immaginaria che circonda il buco nero e in ogni suo punto la velocità di fuga (cioè la velocità minima per sfuggire all'attrazione gravitazionale) è uguale alla velocità della luce, tale velocità però non è in grado dentro questa superficie di sfuggire dal buco nero.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube [OBY] Divulgazione Scientifica. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!