Ecco svelato il perchè si dice che il numero 13 porta sfortuna!

Una delle caratteristiche che contraddistingue gli italiani rispetto al resto del mondo, è sicuramente quella dell'essere superstiziosi. Quando accadono fatti negativi, spesse volte infatti, diamo la colpa alla mala sorte oppure a delle conseguenze che, vediamo direttamente con i nostri occhi attraverso strani fenomeni cosiddetti "porta sfortuna". Ricordiamo tra i tanti il passare sotto ad una scala, il rovesciamento del sale da cucina o peggio ancora il gatto nero che attraversa la strada.

Ad arricchire questa compilation però, vi sono anche i classici numeri poco fortunati come ad esempio, il 17 o il 13. L'origine appunto di questa attribuzione particolare per la tredicesima cifra, molto probabilmente, giunge direttamente dalla famosa "ultima cena": si narra infatti che il tredicesimo apostolo partecipante, fosse proprio Giuda che, come ben si sa, crebbe poi nello stesso anno.

C'è chi sostiene anche che questo numero, ha origini ben più antiche: la storia scandinava ad esempio, lo attribuisce ad un semidio malvagio e invece quella greca, fa riferimento ad Alessandro Magno che, una volta messa la sua statua vicino a quella delle dodici divinità dell'Olimpo, fu ucciso dalla sua guardia del corpo. Giustificazioni, coincidenze o altro ? Di sicuro, nella cultura italiana, questa cifra rimane in assoluto tra quelle da evitare.

Autore nation78
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!