CHIP SOTTOCUTANEO: così Vogliono Controllare le Nostre Vite a 360 gradi

Da un po' di tempo a questa parte si vocifera, soprattutto per quanto riguarda gli Stati Uniti d'America, di un chip impiantato sotto pelle che, secondo le voci ufficiali, si tratterebbe di "tecnologia amica dell'uomo".

Lo scenario rivela tutt'altro, questo genere di tecnologie invasive ricordano proprio certi obblighi tipici di una vera e propria dittatura mondiale. Il fine reale sarebbe una creazione di un "database mondiale", tramite mezzi loschi che schedano tutta la popolazione, per arrivare a poter avere il controllo totale delle nostre abitudini giornaliere, dei nostri viaggi e spostamenti vari, e persino l'oscena minaccia di un controllo del nostro stato di salute e dei nostri sentimenti. Il governo mondiale che vuole schedarci e controllarci agisce "dietro le quinte", ci vogliono far credere d'essere liberi ma non lo siamo affatto.

Il trucco è vecchio ma continua a funzionare: impaurire per bene i popoli, inventare tragici attacchi terroristici, rendere l'individuo debole e terrorizzato, pronto a tutto pur di sentirsi più al sicuro, una volta impaurito con tragedie mondiali architettate e falsi nemici, sarà disposto a concedersi a forme di "sicurezza" molto dubbie.

Una volta impiantato chirurgicamente non è possibile la rimozione, se si prova a rimuoverlo il segnale arriverà al database che avvertirebbe le autorità e rilascerà dei liquidi tossici come il mercurio che andranno ad avvelenare i nostri organi.

Autore Strega
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!