Attività idrotermale scoperta su Encelado

Encelado, così si chiama una delle lune del pianeta Saturno, scoperta nel 1789 da William Herschel, e che per ordine di grandezza è il sesto satellite del famoso pianeta con gli anelli.

Le prime informazioni utili su Encelado ce le hanno fornite le sonde Voyager che agli inizi degli anni '80 furono lanciate per l'esplorazione dei Sistema Solare. In seguito, negli anni 2000, Encelado fu "visitata" dalla sonda Cassini che inviò altre utili informazioni sul satelllite.

Encelado orbita nella fascia più densa dell'anello "E" di Saturno e la sua superficie è cosparsa da molteplici crateri da impatto.

Grazie alla sonda Cassini sappiano che Encelado ha un'attività geologica caratterizzata da fuoriuscite di calore dalla superficie e da insoliti pennacchi di gas. Inoltre sul satellite sono state anche osservate delle vere e proprie eruzioni di gas verso lo spazio, fenomeno presente solo in altri due satelliti del Sistema Solare (Io satellite di Giove e Tritone satellite di Nettuno).

Piccola curiosità: il nome fu scelto dal figlio dello scopritore ed proviene dalla mitologia greca. Encelado era uno dei giganti generato da Gea e Urano (in seguito all'evirazione di quest'ultimo ad opera di Crono il sangue di Urano fecondò Gea, la Terra e generò Encelado) ed era metà uomo e metà serpente.

La notizia riportata nel video è la scoperta, effettuata nell'aprile 2017, della presenza di idrogeno molecolare rilevato proprio all'interno dei gas espulsi dalla superfice.

Questa notizia conferma la la presenza di attività idrotermale sul satellite ed è una notizia molto importante perchè il connubio tra acqua e calore è una delle caratteristiche principali per la presenza di vita.

E' quindi possibile che sotto la superficie ghiacciata di Encelado esistano zone con le condizioni favorevoli allo sviluppo di vita elementare.

Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube [OBY] Divulgazione Scientifica. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!