Ari-kat - Antica tecnologia degli Egizi per costruire le piramidi?

Sono davvero molteplici le teorie elaborate dagli studiosi circa la reale ed effettiva costruzione delle piramidi di Giza. Da incredibili e fantascientifiche spiegazioni che comporterebbero l'utilizzo di tecnologie impensabili a semplici teorie costruttorie estremamente basilari se non proprio banali. In questo video però si cerca di dare una soluzione diversa sulla base di alcuni studi alternativi eseguiti negli anni 80.

Parliamo di più di 5 milioni di blocchi presenti in quelle tre piramidi che, secondo questa nuova visione, sarebbero stati realizzati tramite enormi stampi fatti sul posto dagli egizi. Il clip quindi fa una ricostruzione di come gli antichi costruttori avrebbero realizzato la Grande Piramide di Cheope sulla base delle normali teorie costruttorie ma che in vent'anni di regno di quel faraone non sarebbe stato possibile da punto di vista strettamente logistico.

Ecco allora la spiegazione fornita da Joseph Davidovits, che mostra un esempio nel suo studio formando un blocco in calcestruzzo in uno stampo di legno. Una volta che questo impasto si indurisce nello stampo si forma un blocco perfettamente levigato ed estremamente resistente.

Questo tipo di conoscenza costruttoria (chiamata Ari Kat) era in possesso solo della potente casta dei sacerdoti tra cui il sommo Imhotep realizzatore della piramide di Saqqara. Si tratta di un antico personaggio di grande sapienza a cui questo video da molto spazio vista l'enorme importanza che ha avuto nella storia antica degli Egizi, non a caso infatti è stato da loro divinizzato.

Altrettanto peculiare è lo studioso Davidovitz noto per i suoi lavori sui geopolimeri creando nuovi composti minerali e le ricerche sugli antichi materiali di costruzione. Egli ha presentato i suoi studi archeologici sull'agglomerazione tramite stampi nei congressi di egittologia e le sue teorie a volte vengono osteggiate da archeologi e geologi.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube The Mysteries of the Origins. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!