Adam Kadmon - I misteri della Sierra del Silencio

In campo ufologico la Sierra del Silencio è considerata una delle zone più misteriose del pianeta Terra dove le comunicazioni via radio sono impedite da vortici elettronici. Situata a nord del Messico, la Sierra del Silencio è una zona desertica che si estende per circa 50 km quadrati dove convergono gli stati di Durango, Coahuila e Chihuahua.

E' un'area che si differisce dal resto del Messico per la sua flora e per la sua fauna ed è considerata molto pericolosa per la presenza di scorpioni, serpenti velenosi e soprattutto per la caduta di piccoli meteore la cui composizione presenta tracce di magnesio 26, un elemento che non è presente sul nostro pianeta, né in tutto il sistema solare. Inoltre in quest'area sono stati ritrovati i resti di esseri umani la cui altezza raggiungeva i 2 - 3 metri. Tali resti furono poi acquistati da un misterioso gruppo di ricercatori.

La Sierra del Silecio destò l'interesse anche della Nasa che nel marzo 1970 inviò lo scienziato Wernher von Braun per richiedere alle autorità messicane l' autorizzazione per poter costruire un osservatorio in tale area ma la richiesta fu respinta. A distanza di quattro mesi un missile sperimentale statunitense, contenente cobalto radioattivo, colpì l'area centrale della Sierra del Silencio. Ciò conferì al governo americano l'autorizzazione ad entrarvi per recuperare il missile e per decontaminare la zona interessata. Molto probabilmente il lancio del missile è stata una strategia messa in atto dal governo americano che si era visto negare l' autorizzazione di accesso.

Quando i nordamericani giunsero sul posto, apparve ai loro occhi uno scenario alieno: sulle distese di terra nera simile a catrame giacevano resti di utensili pietrificati e piccole sfere di cristallo ma la cosa che destò più incredulità fu lo strano comportamento degli animali che, una volta condotti nell'area della Sierra, impazzivano letteralmente: correvano dietro un qualcosa d'invisibile per poi retrocedere latrando terrorizzati. Soltanto gli animali molto malati e vecchi entravano spontaneamente per aspettare la morte inesorabile. Il governo americano approfittò per prelevare più di 200 tonnellate di terra e campioni di ogni specie animale e vegetale. Inoltre furono scattate foto e girati filmati ad infrarossi. Secondo i ricercatori tutti gli strani fenomeni sarebbero dovuti ai campi elettromagnetici di una base aliena. Il comportamento degli animali, invece, sarebbe dovuto allo spostamento degli extraterrestri la cui velocità non può essere percepita dall'uomo ma soltanto dal sesto degli animali.

Sono stati registrati numerosi avvistamenti di oggetti extraterrestri negli stati di Durango, Coahuila e Chihuahua. Inoltre sono innumerevoli anche gli avvistamenti di alieni che non sembrerebbero affatto ostili. Secondo i racconti di persone che sono riusciti a vederli, gli alieni sarebbero esseri molto alti dai tratti somatici orientali, dotati di una forza sovrumana. In alcuni casi avrebbero dimostrato anche atteggiamenti altruistici come quello di aiutare una coppia rimasta in panne con il suo camioncino. Ancora oggi la Sierra del Silencio continua ad essere avvolta nel mistero.
Autore pat7973
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!