5 misteri irrisoliti senza alcuna spiegazione

Ci sono tanti misteri che non sono stati svelati per un fattore di conoscenze che forse ancora non abbiamo o per gli strumenti che ancora non abbiamo costruito. Ci sono anche quei misteri che qualcuno ci vuole nascondere per non farci sapere i fenomeni che ci circondano, forse per non farci allarmare o per paura di una reazione contraria.

In questo video verranno analizzati 5 misteri rimasti ancora oggi irrisolti e il primo mistero riguarda un mistero della Guerra Fredda.

Durante la Guerra Fredda l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti nascosero dei microfoni nelle profondità marine per prevenire degli attacchi di navi e sottomarini di alcune zone. I microfoni formano una rete di idrofoni chiamato Sound Surveillance System (SOSUS) ed è gestito oggi dal National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) per scopi di ricerca.

Il mistero arriva quando nel 1997 sia i microfoni sovietici che quelli americani percepiscono delle frequenze in aumento e si ipotizza che un mostro di grosse dimensioni era presente vicino le coste antartiche. Il mostro marino non fu mai trovato e gli venne dato il nome di Bloop.

Quarto posto abbiamo le number stations. Queste stazioni radio trasmettono numeri e lettere in ordine sparso e non si sa cosa vogliono interpretare questi messaggi. Questi fenomeni esistono dalla prima guerra mondiale ma si ha un numero maggiore di trasmissioni dagli anni 90' e da qui partono le storie. Si pensa che nei messaggi c'è sempre una parola chiave e che ala stessa ora veniva mandato un messaggio.

Terzo posto troviamo la nave Mary Celeste, una nave mercantile abbandonata che è tornata indietro senza equipaggio. La nave è stata ritrovata vicino lo Stretto di Gibilterra e da subito si pensa a qualche atto di pirateria o qualche alluvione che ha travolto la nave. Ma il mistero sta nel fatto che i diari di bordo non segnalano nessun problema e sono stati trovati degli oggetti ancora intatti come un sigaro acceso e una zuppa calda.

Secondo posto troviamo l'autocombustione del corpo umano, un processo dove la persona prende fuoco in assenza di fonti esterne di innesco ma da una reazione chimica che avviene all'interno del corpo. Sono state ritrovate morte delle persone anche in secoli precedenti come la contessa Cornelia Bandi di Cesena nel che è stata ritrovata bruciata nel suo letto nel 1731. In questi casi di autocombustione sono stati ritrovati i corpi sempre con le gambe intatte e il motivo della combustione potrebbe essere il fumo inalato o l'alcool di cui ne avevano fatto uso prima di morire.

Primo posto il ponte Overtoun Bridge costruito nel 1859 in Scozia e la sua storia è tragica per i cani. Infatti ogni cane che attraversa il ponte viene indotto a buttarsi giù e la cosa inquietante è che i cani si buttano tutti dallo stesso punto e dallo stesso lato.

Autore Nico
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!