5 antiche immagini di civiltà aliene sulla terra

Da sempre l'uomo è abituato a guardare al cielo nel tentativo di scoprire qualcosa che va ben oltre la sua mortale e concreta vita, da sempre il suo spirito tende verso l'alto e verso lo sconosciuto per cercare di capire sempre di più com'è il mondo che lo circonda e in ultima istanza comprendere sé stesso. Forse è questo uno dei motivi per cui la famigerata teoria degli antichi astronauti è in questi ultimi anni sempre più cavalcata da numerosi studiosi o sedicenti tali.

In questo video verranno mostrate 5 locations tra le più emblematiche e spesso utilizzate per avvalorare l'ipotesi del contatto alieno in epoche molto antiche .Si inizia con i graffiti situati in Australia e denominati Wandjina, dipinti da antichi aborigeni poco meno di 4000 anni fa, le storie legate alle tradizioni di questi popoli affermano che questi esseri crearono l'uomo dopo essere scesi dal cielo.

Tassili n' Ajier è la località successiva che appare nel video, si tratta di un'altopiano in Algeria dove vi sono grandi graffiti rupestri molto antichi, forse i più antichi di tutta l'Africa. Questi graffiti che raffigurano giganti forme umanoidi hanno una datazione di circa 8000 anni fa; paiono all'occhio moderno tante creature spaziali scese dal cielo per creare l'uomo.

Si passa poi a Sego Canyon nello stato dello Utah, in cui vi sono circa un'ottantina di disegni di strane figure umane realizzate su roccia grosso modo della stessa datazione di quelle di Tassili. Successivamente si passa ai ben più noti Anunnaki, divinità ancestrali e potenti dei Sumeri, un popolo antichissimo alla cui storia i teorici degli antichi astronauti hanno attinto a piene mani per le varie ipotesi del paleocontatto. La mitologia sumera è molto complessa e racconta di queste 'divinità' scese dal cielo che hanno creato prima e civilizzato poi l'umanità.

Il video si conclude con le famose linee di Nazca in Perù, lunghissimi petroglifi realizzati scavando il terreno circa 1500 anni fa raffiguranti animali e creature particolari; addirittura c'è una figura chiamata l'Astronauta di Nazca dalla testa tonda così come gli occhi che ha una lunghezza di una trentina di metri ed è situato in mezzo a due linee parallele che sembrano raffigurare una porta.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Pianeta Oscuro. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!